Bergamo. Fontana non ringrazi, ma si scusi!

Il 13 dicembre, presidio a Spirano (Bergamo)


Il 13 dicembre, ore 17.30, aspetteremo in presidio Attilio Fontana fuori dal Palaspira’ (Spirano, Bergamo). Il presidente della Regione, ricandidato alle prossime elezioni, sarà a Spirano, in piena campagna elettorale, per «ringraziare» il personale medico sanitario per quanto fatto durante la pandemia nel 2020.

Fontana non deve ringraziare, ma SCUSARSI. Se avesse disposto tempestivamente (come a Codogno) la zona rossa in val Seriana, si stima che l’epidemia avrebbe fatto tra i 2000 e i 4000 morti in meno. Sono i dati emersi dall’inchiesta della Procura di Bergamo.

Come sappiamo, la val Seriana non fu mai zona rossa. La politica, a tutti i livelli istituzionali, subì le pressioni degli industriali: le fabbriche della valle, che è una delle zone più industrializzate della regione e del paese, non dovevano chiudere.

Proprio in questi giorni abbiamo avuto la conferma che Fontana si adoperò in prima persona per non isolare la valle. Il 28 febbraio 2020, inviò una mail alla Protezione Civile e alla Presidenza del Consiglio per chiedere il mantenimento di misure blande, allegando lui stesso alla mail i dati di cui disponeva, che chiaramente mostravano invece un indice di contagio nella zona già fuori controllo.

Fontana sapeva, perché aveva i dati e ha deciso di ignorarli. La zona rossa non fu mai decisa. La Val Seriana chiuse, tra fiumi di deroghe, con tutto il resto del paese, solo il 22 marzo. Un mese dopo. Tardi per sempre.

Saremo a Spirano perché Bergamo non ha dimenticato e non ha rinunciato a chiedere giustizia. Fontana ha spedito quella mail, ha deciso di ignorare i dati che aveva a disposizione, ha anteposto gli interessi della Confindustria alla salute pubblica, ha mentito sulla ricostruzione dei fatti. L’inchiesta della Procura farà il suo corso, ma intanto chi ha tali enormi responsabilità non può più decidere della vita delle cittadine e dei cittadini di questa Regione.

Vi aspettiamo a Spirano, dalle 17.30, davanti al PalaSpirà, il 13 dicembre. Per non dimenticare e per fare la nostra parte affinché Attilio Fontana non venga rieletto.

Alzano viva – Cittadinanza Attiva; Associazione familiari vittime Covid19 #sereniesempreuniti ; Le radici del sindacato (Cgil); Non una di Meno Bergamo; attivisti, cittadini e cittadine di Bergamo e provincia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: