2 febbraio: sanità pubblica, welfare nei ccnl, autonomia differenziata

Riunione prevista su piattaforma Webex, per partecipare inviate mail spidiarea@gmail.com

Per preparare questa riunione siamo partiti dal lavoro precedentemente svolto il 7 aprile dello scorso anno in cui cercammo di mettere in luce tutte le motivazioni e porre in evidenza l’importanza della contrarietà ad ogni sostituzione del salario, nei contratti nazionali e/o nei contratti integrativi, rispetto al welfare contrattuale. Quella riunione-convegno riuscì come partecipazione, per qualità e quantità degli interventi, che giustamente andarono ben all’aldilà dello specifico di SPI di area, anzi interessarono molti/e compagni/e dei lavoratori attivi della nostra area. I motivi che ci indussero ad organizzare quel convegno sono ancora, purtroppo, sempre validi, anzi, ancora più dirompenti di allora. Riguardo la sanità pubblica di fatto siamo in presenza di un progressivo peggioramento sempre più declinata verso una sanità “convenzionata”, questa accelerazione sta andando avanti, con la popolazione più numerosa ed il PIL più alto, fa da traino la regione più importante: la Lombardia!

Parallelamente è sempre più preoccupante il processo di ulteriore autonomia differenziata delle regioni, nel disinteresse, o peggio nella convivenza di troppi soggetti, stiamo assistendo ad un vero e proprio trionfo del neoliberismo spinto. Welfare contrattuale: invece di prendere come monito la triste vicenda Metasalute la dirigenza FIOM continua a difendere e sostenere i fondi di assistenza integrativi come una scelta giusta, girandosi dall’altra parte per non vedere da una parte la devastazione culturale e pratica che viene attuata contro la sanità pubblica, e dall’altra giustificando pure il fatto che pezzi di salario dei lavoratori vadano messi a repentaglio dentro il cosiddetto libero mercato.

Su questo e molto altro è indispensabile discuterne insieme, per confrontarci ma soprattutto per organizzarci collettivamente per cercare di mettere un argine a questa deriva che sommata a molte altre non è davvero più tollerabile: chiediamo la partecipazione di tutte le categorie dove siamo presenti il 2 febbraio 2022 dalle 16 in videoconferenza.

Anche se stiamo ancora contattando altre/i Compagne/i al momento sono previsti interventi, Augustin Breda delegato Electrolux e c.c. FIOM, Enio Minervini F.P lavoratore della sanità. Parteciperà la nostra portavoce nazionale Eliana Como.

Ugo Lucignano, portavoce SPIdiAREA

Riunione prevista su piattaforma Webex, per partecipare inviate mail spidiarea@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: