Lavoro e dignità. Il nostro SUD

#riconquistiamotutto! Il nostro contributo sul SUD

Scarica il volantino in PDF

Dal documento #riconquistiamotutto!

(…) Oggi è sempre più urgente la questione meridionale. Il Sud vive una condizione di ulteriore impoverimento, desertificazione produttiva, vertiginoso aumento della disoccupazione e persino diminuzione della speranza di vita. Si è rafforzato così anche il potere delle mafie, sempre più intrecciate con il notabilato politico e imprenditoriale del territorio. La borghesia mafiosa condiziona con i suoi capitali le dinamiche sociali e istituzionali, gestendo direttamente imprese e sostenendo sistemi clientelari e corruttivi in tutta la pubblica amministrazione. La borghesia produttiva partecipa a questo blocco di potere, sfruttando i bassi salari e la scarsità di diritti.

La questione meridionale è stata e rimane un frutto avvelenato del capitalismo. È sempre più urgente un conflitto sociale diffuso, in grado di saldare l’insieme delle classi subalterne del paese e rompere questo blocco di potere parassitario.

La Cgil deve lottare per sottrarre le popolazioni del Sud dal ricatto che le costringe ad accettare lavori a condizioni non dignitose, il caporalato, il lavoro nero e la criminalità organizzata, in primo luogo rivendicando un salario ai disoccupati. L’obiettivo è unificare le lotte del Sud con quelle delle lavoratrici e dei lavoratori di tutto il paese. Da questo punto di vista, la vicenda Almaviva, con la divisione tra Napoli e Roma, è ancora una ferita aperta. (…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: