Sindacatoaltracosa FP. Solidarietà a Sergio

Comunicato sindacatoaltracosa FP

La ritorsione operata da Landini e dalla Segreteria FIOM con il licenziamento del compagno Sergio Bellavita, portavoce nazionale dell’Area Programmatica “Il Sindacato è un’altra cosa-Opposizione in CGIL”, è un attacco a tutta l’area di opposizione da noi rappresentata in cgil, all’espressione del pluralismo e delle garanzie riconosciute dallo statuto a tutti i livelli dell’organizzazione.
La gravità di tale atto, difatti, segue il giudizio scomposto e di condanna espresso dalla Fiom a proposito dell’ azione svolta dalla nostra area a sostegno delle compagne e dei compagni di FCA in lotta contro il modello Marchionne e lo straordinario comandato di Sabato negli stabilimenti di Melfi e Termoli. Iniziative, vogliamo ricordarlo, assunte liberamente e spontaneamente dai lavoratori massacrati da turni e carichi di lavoro non più sopportabili e che, nel caso di Termoli, hanno dato luogo agli scioperi contro lo straordinario di Sabato proclamati dalla RSA FIOM di fabbrica.
Sergio Bellavita, a cui va la piena ed incondizionata solidarietà delle compagne e dei compagni dell’ area di opposizione nella FP Cgil, viene colpito dalla FIOM per aver sostenuto con coerenza la posizione di tutta l’area nella difesa delle lotte e della  resistenza contro il regime introdotto da Marchionne, nelle sue fabbriche simbolo e nel momento in cui si è scelto la resa sull’altare della ritrovata unità con FIM e UILM.
 Un atto, dunque, frutto di una visione già presente nella società e che rischia di affermarsi anche nel nostro sindacato, volto a espungere il dissenso, nel tentativo della generale omologazione ad una concezione autoritaria della democrazia sindacale e dei rapporti sociali.
Di fronte ad una simile operazione che cancella la storia stessa e la natura della Cgil, non possiamo tacere rischiando di esserne travolti tutti.
Su questo convincimento chiediamo alla Segretaria Generale S. Camusso ed alla Segreteria CGIL di fermare questa deriva e di intervenire a garanzia del pluralismo e della dialettica interna anche aspra che da sempre sono elementi costitutivi e patrimonio della nostra organizzazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: