Sullo sciopero dell’ENI.

Un pericoloso flop la manifestazione di venerdì.

Ancora non sono noti i dati sullo sciopero ,ma già si possono azzardare alcune considerazioni.
Appare chiaro a tutti ,che dismessa la piattaforma,le segreterie confederale e di categoria,sono alla ricerca di un riconoscimento che gli permetta di tirare a campare,un tavolo di concertazione che gli permetta di esistere.
Non si vuole prendere atto del fallimento di una politica,che ha portato il sindacalismo confederale sin qui.
L’ambizione dei primi anni 90,di “governare le privatizzazioni e liberalizzazioni” è rimasta una chimera,gli effetti devastanti sono sotto gli occhi di tutti.
Nell’illusione concertativa,il sindacato,ha lasciato i governi che si sono succeduti in questi anni,interpretare le direttive europee,a tutto vantaggio del capitalismo finanziario.
La socetarizzazione dei campioni industriali del settore energetico,scelta dai governi di centro-sinistra e centro-destra in questi anni,ha determinato un nanismo industriale,che oggi ne’ favorisce la svendita.
La trasformazione dell’Eni,da società,a carattere industriale a società principalmente finanziaria,ne è oggi l’effetto più evidente.
Il resto a seguire,nei prossimi mesi.
Se non si dice un chiaro no alle privatizzazioni,se non si prende atto di un fallimento,si continua a perseguire una strada che in realtà è un vicolo cieco.
Unificare tutte le vertenze,per sconfiggere i piani di dismissione,per salvare l’industria italiana,nei settori strategici ,e l’unica strada che resta,se si vuole tentare di governare l’economia ,senza subirla passivamente.
Sono queste le riforme che servono,se si vuole salvare l’occupazione.
Il sindacalismo confederale,corre il rischio di non salvare la faccia,rincorrendo una concertazione al ribasso,un tavolo ministeriale per l’ennesimo accordo che non sarà rispettato.
A quando la prossima puntata?
Il sindacato è un’altra cosa-opposizione in Filctem-Cgil

20160219_110154[1]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: