Trieste, direttivo Fiom. Posizione su ccnl e solidarietà ai compagni FCA

Documento conclusivo approvato dal direttivo FIOM di Trieste

Trieste, 28 gennaio 2016

Il direttivo provinciale della FIOM CGIL di Trieste ritiene sia indispensabile la continuazione della trattativa sul CCNL industria metalmeccanica a partire dalla propria piattaforma votata da centinaia di migliaia di lavoratrici e di lavoratori.  Le richieste di Federmeccanica vanno rispedite al mittente, poiché l’obiettivo delle aziende è quello di svuotare del contenuto solidaristico il Contratto Nazionale, imponendo nei fatti una contrattazione di restituzione e di rafforzamento degli interessi del privato a scapito del pubblico.

Anche nell’ambito di questa trattativa e osservandone le eventuali conseguenze indirette, il direttivo provinciale della Fiom di Trieste valuta negativamente il testo sul nuovo modello contrattuale; proposta che nega e contraddice la stessa battaglia della Fiom degli ultimi anni, avvalla un modello corporativo ed autoreferenziale in piena continuità col testo unico sulla rappresentanza e avvalora una pratica contrattuale del “si salvi chi può” dentro ad una dismissione complessiva della battaglia generale.

Il direttivo provinciale della FIOM di Trieste, ritiene che l’unico modello valido sia quello della discussione coi lavoratori su cui oggi si impegna formalmente. Una discussione su questi temi che deve essere franca e che provi a determinare, in continuità con quanto fatto fino ad ora sul territorio, una linea di azione coerente e veramente solidale.

Il “nuovo statuto dei lavoratori” non solo non risponde a questa esigenza, ma si pone ulteriormente come elemento contraddittorio ed inadeguato.
Su questo tema, il direttivo provinciale della Fiom di Trieste prendendo soltanto atto del metodo e dei contenuti, darà informazione ai lavoratori in coerenza col proprio giudizio e auspicando la presenza della Confederazione in tutti luoghi di lavoro per svolgere un confronto ricco e articolato.
L’idea invece che si possa chiedere un parere non vincolante ai lavoratori rende ancora più evidente come la Fiom deve recuperare al più presto lucidità e coerenza. Nella nostra provincia non si faranno consultazioni su un testo che è stato già oggetto di scelte vincolanti prive del consenso dei lavoratori.

Il Direttivo provinciale della Fiom di Trieste ritiene che in un organizzazione come la CGIL non possono venire meno banali principi democratici, di ascolto preventivo dei lavoratori e di condivisione delle scelte strategiche per l’organizzazione. Anche per queste ragioni il Direttivo provinciale della FIOM CGIL di Trieste fa suo e rende parte integrante di questo documento l’appello “NO ALLE ESPULSIONI DALLA CGIL E DALLA FIOM” riguardante i compagni della FCA, a cui questo direttivo esprime piena solidarietà.

Infine la Fiom di Trieste, si impegna a proseguire in una azione coerente nelle aziende del territorio, operando per tenere fuori – nelle varie vertenze aperte –  i punti di rivendicazione padronale che emergono a livello nazionale, auspicando nel frattempo la ripresa di una vertenzialità generalizzata, proprio a partire dalle scelte della FIOM nell’ambito della trattativa sul CCNL metalmeccanici che deve provare a dare risposta non solo ai lavoratori della categoria , ma anche a quei pezzi del mondo del lavoro impegnato in rinnovi contrattuali ( Commercio, Alimentaristi, Ferrotranvieri ecc..) che attendono scelte unificanti ed una ripresa del conflitto da parte della CGIL.

Approvato con 3 astenuti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: