Esselunga. La festa chi la vende? Altro che family day!

di Nando Simeone, portavoce sindacatoaltracosa in Filcams

Esselunga: al referendum 27 e 28 Febbraio vota NO!

Filcams Cgil con una mano promuove campagne contro il lavoro domenicale e festivo (La festa non si vende), con l’altra firma accordi, come quello di ieri su Esselunga, dove le domeniche diventano obbligatorie. Non ci si venga a raccontare che tutto viene risolto con la volontarietà….. dubitiamo che le lavoratrici ed i lavoratori aderiranno con entusiasmo, le domeniche quindi diverranno obbligatorie per tutti. Una pesante contraddizione che disorienta i lavoratori stessi.

Sembra questo il segno dei tempi: da un lato la retorica familista in stile “Family Day” dall’altro le famiglie dei lavoratori e lavoratrici che vengono messe in ginocchio da accordi come questi che contribuiscono all’abbrutimento delle relazioni familiari.

Già quest’unico punto ci fa dire che l’accordo è da respingere ed invitiamo lavoratri e lavoratrici a partecipare al referendum e votare un secco e deciso NO!

Dopo questo primo comunicato stampa a caldo, analizzeremo con dettaglio tutti i punti dell’accordo e pubblicheremo nel numero di Febbraio del nostro giornalino un’analisi dettagliata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: