No al divieto di manifestare

Sergio Bellavita

Esprimiamo piena solidarietà ai compagni dell’Usb colpiti  dal divieto della questura di Roma al libero svolgersi della manifestazione organizzata in occasione dello sciopero del 20 novembre. Consideriamo gravissimo tale divieto. Le motivazioni addotte dalla questura, e che sono alla base del divieto emanato a riferimento a un’ordinanza del 2009, sono infondate, pretestuose e lesive del diritto costituzionale. Sull’altare di presunti rischi per l’ordine pubblico e la sicurezza, si mettono in discussione diritti fondamentali proprio mentre il governo, con il decreto “Colosseo”, estende ai musei il regime di servizio pubblico essenziale colpendo così direttamente il diritto di sciopero. Il modo migliore di difendere un diritto e’ esercitarlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: