Appello Per un cambio di Linea nella Filcams di Modena

Sulla Filcams di Modena

Quanto accaduto nello scorso Direttivo provinciale di Modena della Filcams non può essere ridotto ad un puro episodio fortuito o a una mera questione “personale” di simpatie o antipatie. L’aver respinto la candidatura a segretario generale  proposta dai centri regolatori è il segno di una crisi profonda sul piano politico e di autorevolezza dei massimi vertici della categoria di cui il candidato in questione era assolutamente in acritica continuità. Pertanto questo deve essere il vero punto all’ordine del giorno della discussione del prossimo direttivo. Il futuro segretario della Filcams di Modena dovrà perciò essere scelto in base ad un inequivocabile cambiamento di orientamento rispetto al passato. Sia  per quanto riguarda la linea politico sindacale, sia per quanto riguarda la vita interna dell’organizzazione e la sua democrazia.
In termini politici scontiamo una debolezza al limite del collateralismo nei confronti della Lega delle Cooperative e delle aziende (e non usiamo questo termine per errore) sue associate presenti nel nostro territorio. Come definire altrimenti la lettera scritta ai “soci” (sarebbe più corretto dire ai padroni) in merito alla fusione di COOP Estense Nord Est e Adriatica? Lettera in piena continuità con un approccio che rifugge il conflitto anche quando si è costretti a proclamarlo. Emblematica da questo punto di vista la gestione della vertenza sulla crisi pugliese di coop estense in cui l’arrendevolezza ha eliminato qualsiasi prospettiva di organizzare davvero il conflitto in azienda lasciando alla Direzione aziendale mano libera di dettare le proprie condizioni. In cambio della rinuncia a esternalizzare alcuni reparti, e della mobilità volontaria per 147 lavoratori, si è rinunciato a parti di salario e diritti acquisiti con il contratto integrativo.
Come si può ancora ostinarsi a difendere un modello cooperativo i cui fondamenti e principi sociali non esistono più da tempo e di cui l’acquisto delle farmacie comunali da parte di coop estense non è che l’ultimo esempio? Così come in merito alla contrattazione nazionale. Il CCNL del commercio privato siglato, in cui non solo si è accettato di firmare quello che non si è accettato di siglare nelle due tornate precedenti ma si è addirittura riusciti a peggiorare il jobs act non ammette scuse. La Filcams di Modena deve esprimere un segretario in piena discontinuità con l’approvazione di questa tipologia di pratica contrattuale ad ogni livello.
Infine sulla democrazia interna. Questa vicenda ha fatto emergere le gravi carenze anche su questo versante. Tutte le opinioni devo avere pari rispetto, pari dignità e pari diritto di essere manifestate nei dibattiti, non solo “formalmente” (cosa prevista dallo statuto) ma nella sostanza. E’ inaccettabile, come avvenuto fino ad oggi e in particolare nella vicenda in questione, che chiunque non fosse in linea con quanto esposto dal segretario fosse oggetto di pressioni e o marginalizzazioni e derisioni nella vita interna dell’organizzazione.
Per questo scriviamo e vi proponiamo al dibattito questo appello. Nessuno si trinceri dietro l’argomentazione che chi ha votato una mozione al congresso precedente deve sottostare a quello che i propri vertici gli impongono. La democrazia prevista dallo statuto della CGIL è ben altra cosa! Qui c’è in ballo il futuro della nostra categoria e la sua credibilità. E’ tempo di cambiare passo e ogni componente il direttivo, così come ogni delegato ha non solo il diritto e la libertà, ma il dovere di cambiare e migliorare le cose, a partire dalla scelta degli organismi massimi dirigenti come segretario e segreteria in base a un vero progetto di cambiamento e rilancio.

Firmato
Simona Leri
Mirko Martinelli
Claudio Po

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: