Landini fa gli auguri a Tsipras. Non nel nostro nome

Sergio Bellavita.

Non possiamo condividere in nessun modo gli auguri che Maurizio Landini ha espresso a nome di tutta la Fiom, senza peraltro averne mai discusso collettivamente, a Tsipras e Syriza per l’affermazione nelle nuove elezioni politiche in Grecia. La ragione è semplice e purtroppo drammatica. C’è un abisso tra il clima, le aspettative, le speranze che aveva suscitato la vittoria di Syriza a gennaio in quanto apriva la battaglia contro le politiche d’austerita’ e l’ultima mesta vittoria di uno Tsipras che si appresta ad applicare le stesse ricette durissime dei suoi predecessori. L’entusiasmo di Landini per la vittoria di Tsipras e’ pari alla nostra tristezza per la dura sconfitta di un’opzione politica e sociale contro i dettami della Troika. E’sufficiente vedere il plauso generale delle cancellerie di mezza Europa e della grande finanza al giovane premier Alexis “finalmente” pragmatico e realista per capire chi ha davvero vinto le elezioni in Grecia.  Forse e’ proprio in questo opposto sentimento sulla Grecia che possiamo trovare la ragione dell’immobilismo totale del sindacato italiano davanti ad un attacco brutale del padronato e del governo ai fondamenti stessi dei diritti del lavoro. Tagliare pensioni, ridurre salari e aumentare le tasse sul lavoro non può mai essere di sinistra, mai essere giustificato. In Grecia come in Italia. Di responsabilità e realismo si muore, Renziani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: