Recupero maltolto pensioni: istruzioni per l’uso

come recuperare gli aumenti arretrati dopo la sentenza e decreto ”mancia Poletti” ?

La sentenza 70/2015 della Corte costituzionale ha dichiarato illegittima la norma del cosiddetto decreto salva-Italia che ha bloccato per due anni la rivalutazione delle pensioni superiori a tre volte il trattamento minimo Inps, cioè a 1.405 euro lordi al mese nel 2011. da utilizzare importo lordo del mese di novembre 2011- per chi ne ha diritto può fare ricorso utilizzando il PIN dispositivo in quanto i ricorso possono essere fatti solamente on – line, presso la sede provinciale INPS in base alla propria residenza.. Il pensionato o pensionata può rivolgersi direttamente a INPS, ai patronati in generale e/o INCA – CGIL che dovrà ricostruire la pensione con gli importi spettanti e fare il ricorso. Entro 120 giorni INPS risponde, in caso di nessuna risposta vale il silenzio assenso. Successivamente si può avviare la causa legale rivolgendosi agli avvocati con i quali stiamo valutando le possibilità di una causa collettiva/ class action Ci sono tuttavia diversi aspetti del calcolo che non sono stati precisati in modo definitivo: si attende per questo la circolare Inps. Ci potrebbero essere anche correttivi in Parlamento durante l’iter di conversione del decreto. Consigliamo di : – informare tutte e tutti di questa necessità – raccogliere i nominativi di chi ha fatto il ricorso in modo da poterli ricontattare dopo la valutazione con gli avvocati dei costi – in caso di perdita della causa – sia delle cause singole che la possibilità di una class action NB= potete controllare quanto Ti spetta di rivalutazione 2012 – 2013 usando il sito la tabella di calcolo http://www.irpef.INFO – sito di grande aiuto non solo per questo, per fortuna che esiste. NB- Le modalità di calcolo tengono conto oltre che del decreto 65 anche del comunicato del Consiglio dei ministri del 18 maggio 2015. In particolare viene ipotizzato che dopo il pagamento degli arretrati, ad agosto 2015, dal settembre successivo gli importi delle pensioni siano adeguati in modo strutturale, e siano poi ulteriormente incrementati dal gennaio 2016. Per il 2016 gli aumenti sono solo quelli dovuti al meccanismo di rivalutazione, senza tener conto dell’inflazione 2015 (che risulterà comunque limitata). per ogni altra informazione chiamatemi al 335 5600297 oppure dandarf0@gmail.com ciao Dario Filippini componente direttivo nazionale SPI cgil “per il sindacato e’ un’altra cosa – opposizione cgil”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: