#Riconquistiamotutto!

#Riconquistiamotutto! è un’area della Cgil, nata dopo il XVIII Congresso nel 2019, raccogliendo l’esperienza de “Il sindacato è un’altra cosa – opposizione Cgil” (di cui il sito mantiene il nome), a sua volta nata nel 2014 con il XVII Congresso. Le ragioni programmatiche e di merito della nostra iniziativa sono quelle del documento congressuale che porta lo stesso nome, #Riconquistiamotutto! di cui Eliana Como è stata prima firmataria, insieme a Carlo Carelli, Mario Iavazzi, Savina Ragno, Luca Scacchi e Augustin Breda.

La ragione del percorso che abbiamo intrapreso e della decisione di organizzarci come opposizione all’interno della Cgil sta nel giudizio profondamente negativo che abbiamo maturato sulla linea politica e sull’azione concreta della Cgil in questi ultimi anni. Mentre i contratti nazionali si sono indeboliti e salari e pensioni hanno costantemente perso potere d’acquisto, sono passate gravi controriforme, dalla Fornero, alla cancellazione dell’art.18 e al Jobs act, senza una vera risposta sindacale.

Siamo per la ricostruzione di un sindacato di classe, conflittuale e democratico, indipendente dai partiti, capace di rispondere ai bisogni reali dei lavoratori e delle lavoratrici. Siamo contro la concertazione, l’unità sindacale a tutti i costi con Cisl e Uil, la subalternità alla politica.
Non ci nascondiamo nessuna delle difficoltà, ma siamo sicuri che con l’attuale linea e pratica sindacale le cose possono solo peggiorare. Bisogna cambiare profondamente e non rassegnarsi al meno peggio, al declino, alla sconfitta.

Il nostro simbolo è un’immagine liberamente ispirata al celebre manifesto di Lissitzky, stampato nel 1920, “Con il cuneo rosso, colpisci i bianchi!” nel quale un acuto triangolo rosso, spaccandolo, penetrava profondamente in un cerchio bianco.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: