Scuola. Dopo il 10 ottobre

Dopo il 10 ottobre, costruiamo un movimento e uno sciopero generale della scuola. Comunicato

Il 10 ottobre decine di migliaia di studenti, di insegnati, di lavoratrici e lavoratori della scuola sono scesi in piazza contro la “buona scuola” di Renzi.

Decine di cortei hanno attraversato molte città italiane e in particolare a Roma hanno visto convergere insieme associazioni e collettivi studenteschi, organizzazioni sindacali, comitati precari e coordinamenti per la scuola. E’ un inizio incoraggiante di mobilitazione contro il piano del governo. Ma è un inizio ancora insufficiente.

Perché questa contro-riforma rappresenta un progetto organico per destrutturare il sistema scolastico nazionale, implementare un modello competitivo dell’autonomia scolastica, introdurre un controllo sulla professione docente, ridurre i salari e rilanciare un’ulteriore privatizzazione della scuola pubblica.

Per questo abbiamo sostenuto la giornata di lotta del 10 ottobre, i cortei studenteschi e lo sciopero del comparto scuola, il percorso di comitati precari e coordinamenti autoconvocati: perché contro questo progetto è necessario costruire un movimento generale della scuola, costruire ogni convergenza possibile tra le diverse organizzazioni sindacali, comitati e associazioni, studenti, docenti e personale ATA. Tutti insieme, contro la buona scuola di Renzi, per far ritirare questo Piano. La scelta della Flc di non convocare lo sciopero per il 10 ottobre, ma semplicemente di presentarsi in alcune piazze, ha limitato la partecipazione dei lavoratori, ha impedito l’estensione e la generalizzazione di questa giornata di lotta in tutte le scuole ed in tutti i territori del paese. E’ stata quindi una scelta sbagliata.

La FLC si impegnerà nelle prossime settimane per la manifestazione CGIL del 25 ottobre contro il “job act” e per il rinnovo dei contratti pubblici, con l’altro corteo romano del prossimo 8 novembre indetto da CGIL CISL UIL del pubblico impiego e del mondo della conoscenza. Ma, di nuovo, presentarsi semplicemente nelle piazze non è sufficiente: contro il “job act” e per rinnovare il contratto (battaglia che deve comunque esser sostanziata di una piattaforma rivendicativa che permetta almeno di recuperare il potere d’acquisto perso nei sei anni di vacanza contrattuale),  serve iniziare contro il governo un conflitto vero, serve convocare scioperi articolati ed uno sciopero generale.

Queste giuste battaglie non possono però sostituire una mobilitazione contro le proposte Renzi sulla scuola. Di fronte ad un progetto che rilancia il peggio delle proposte di vent’anni di governi di centrodestra e di centrosinistra (da Berlinguer ad Aprea), non ci si può limitare a difendere le rivendicazioni salariali dei lavoratori e delle lavoratrici. E’ necessario impegnarsi per costruire un movimento generale della scuola, che si batta contro la competizione tra istituti scolastici, la cancellazione degli organi collegiali di partecipazione democratica, la possibilità per le scuole di istituire fondazioni, la chiamata diretta degli insegnanti da parte dei dirigenti, il meccanismo degli scatti di competenza e per l’assunzione immediata di tutti i precari che abbiano lavorato per più di trentasei mesi e la conservazione delle graduatorie per i nuovi e futuri abilitati.

Per costruire questo movimento di lotta, ci impegneremo nelle prossime settimane negli organismi dirigenti della FLC, nelle assemblee sindacali, nelle scuole. Chiediamo, il prima possibile, l’indizione di uno sciopero generale contro “la buona scuola”, che si tenga entro metà novembre (prima della conclusione della consultazione del governo), per riprendere e rilanciare il percorso di lotta che si è aperto con la giornata del 10 ottobre 2014.

Il sindacato è un’altra cosa – FLC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: