La Cgil:”Viva il PD!”

Il Sindacato è un'altra cosa-opposizione CGIL esprime il suo totale rifiuto dei contenuti e dello spirito con il quale la segreteria CGIL esalta la vittoria elettorale del PD di Renzi.

Tale comunicato non ha precedenti nella storia della organizzazione e rappresenta uno strappo con lo cultura del pluralismo politico della organizzazione. La totale identificazione tra CGIL partito democratico voluta dal suo gruppo dirigente non solo offende tanti suoi iscritti che hanno fatto altre scelte elettorali, ma vincola totalmente l’azione del sindacato alle scelte del governo. Jobs-act e Fornero sono completamente dimenticati.

La identificazione di CGIL e partito democratico è una scelta escludente, settaria e burocratica che danneggia il mondo del lavoro e squalifica l’organizzazione.

Non ci riconosciamo in essa e anche per questo facciamo appello a tutte e tutti gli iscritti CGIL che ancora credono nella necessità della autonomia sindacale di manifestare il proprio dissenso.

A maggior ragione confermiamo l’adesione e la partecipazione alle prime mobilitazioni contro la guida italiana del semestre europeo, il 28 giugno a Roma e 11 luglio a Torino.

L’assemblea dell’opposizione CGIL a Bologna il 7 giugno definirà ulteriori iniziative contro ll disastrosa deriva subalterna del gruppo dirigente della CGIL.

Il sindacato è un’altra cosa – opposizione Cgil

Martedì 27 Maggio 2014

======================================

Riportiamo il comunicato stampa della Cgil nazionale

Europee: Comunicato Stampa Cgil

26/05/2014

Il risultato del voto italiano alle elezioni europee conferma una vocazione europeista dell’Italia e il desiderio di radicale cambiamento delle politiche recessive di austerità fin qui adottate dell’Unione europea, e questo per la Cgil è motivo di grande soddisfazione.

L’esito del voto rappresenta un segnale ancora più importante oggi, alla vigilia del semestre di Presidenza italiano della Ue, da cui si attende un’azione forte e incisiva del Governo che convinca l’Unione della necessità di adottare una politica finalmente espansiva, attenta ai bisogni dei ceti popolari, dei lavoratori e dei pensionati.

Quello ottenuto dal Partito Democratico nel voto per le elezione del Parlamento europeo è un risultato straordinario, per molti aspetti storico, che rimette al centro un’idea positiva di Europa e di buona politica, oltremodo importante anche nella lotta contro i tanti, sterili populismi e contro i pericoli di una destra xenofoba che, nel loro complesso, sono purtroppo cresciuti in Europa.

La dimensione e la diffusione territoriale della vittoria del Partito Democratico sono indiscutibili. L’elettorato non solo ha ricompensato le politiche redistributive ed espansive, anche se per ora solo abbozzate, adottate dal governo Renzi in questi primi mesi di governo, ma ha dato una chiara indicazione del verso necessario cui ispirare le politiche economiche e sociali di Bruxelles.

Il voto consegna una sinistra italiana che potrà giocare un ruolo di primaria importanza in Europa. La scelta del Pd di aderire ai socialisti europei è confermata e rafforzata dal risultato elettorale a tal punto da dare al Partito Democratico un peso e un ruolo di primaria grandezza nel PSE. Peso e ruolo che la Cgil auspica sia speso per favorire un dialogo con tutte le forze progressiste e di sinistra, a cominciare da quelle italiane, per cambiare i trattati europei e le politiche comunitarie, in modo da riavvicinare un idea di Europa comunitaria vicina ai bisogni dei cittadini e capace di costruire equità e solidarietà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: